Crea sito

L’UE che parla di cambiamenti climatici? Un inno all’ipocrisia

L’UE che parla di cambiamenti climatici? Un inno all’ipocrisia

cambiamenti-climatici-m5s-trump.jpgdi Eleonora Evi, EFDD – M5S Europa

Si chiama “Effort Sharing” ed è il nome del regolamento europeo che impegna gli Stati membri a ridurre le emissioni nei settori dei trasporti edilizia, rifiuti, agricoltura. Ovvero quei settori che non sono compresi nel sistema ETS (di cui vi abbiamo parlato qui), che riguarda invece le emissioni dei settori industriali e termoelettrico. Si tratta quindi di uno dei pilastri delle politiche climatiche dell’Unione Europea.

La proposta iniziale della Commissione Europea mancava totalmente di ambizione e fortunatamente il Parlamento Europeo è riuscito a migliorare il testo. Ma si poteva fare molto di più. Come sempre, infatti, gli interessi del Parlamento europeo sono guidati da assurde ideologie e pressioni lobbystiche: anche in questo caso la plenaria ha dovuto sottostare alle pressioni dei grandi gruppi del centro destra europeo (il PPE), dei conservatori dell’ECR e di una parte dei socialisti dell’S&D.

Stiamo paradossalmente parlando di quegli stessi gruppi che oggi criticano Donald Trump per la decisione di ritirarsi dall’accordo di Parigi, e che poi in Europa annacquano la legislazione che dovrebbe attuare proprio quell’accordo.

Diffondete l’intervento della portavoce Eleonora Evi:

 

 

    Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo
    Caricando...
    Vai alla barra degli strumenti